Le cose che ho imparato dalla Grecia – giorno 1

Ci sono cose che, quando vai in un Paese straniero, ti saltano subito agli occhi come differenti, sono quegli usi&costumi che io adoro scorgere quando ho la fortuna di viaggiare. Mi sembrano le ombre, le sfumature, i chiari di un acquerello che compone la gente, le persone. Sono arrivata a Koroni da poche ore e immediate le sfumature hanno colpito la mia immaginazione. Nel primo giorno di vacanza a Koroni ho imparato che…
1. I gatti sono i Sindaci di Koroni: fieri e liberI hanno colonizzato questo villaggio che più che di pescatori sembra di filosofi. L’equilibrio tra felini e umani è idilliaco. L’unico problema è convincere Micol&Alice che i cuccioli stanno bene dove sono, e che no, in Italia non possiamo portarli.

   
 
2. L’acqua è gratis per tutti. Nei locali te la portano senza nemmeno chiederlo: un bicchiere a testa per commensale. E per la gentilezza ti passa pure la saudade del caffè.

  
3. I bancomat non sono presi d’assalto. Come si può vedere dalla foto, un omino con la maglietta gialla sta allo sportello e dietro non si vedono le orde di correntisti con lo scalpo in mano. La difficoltà c’è, ma sempre meno della dignità.

  
4. A un certo punto, la sera, il cielo s’incazza. Diventa nero, le nuvole s’ammassano, tuona e lampa. Pochi minuti di nervoso di Zeus, poi tutto torna normale.

  

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...