La mia personale scala di rotture di coglioni

Che ogni tanto si ha bisogno di ridere, cazzeggiare, tra un golpe e una brutta notizia. Così stamattina, nonostante le milioni di cose che mi ero ripromessa di fare a casa, ho scelto di restare a letto e finire l’ultimo romanzo di Antonio Manzini. A parte il fatto che lo sapevo che mi avrebbe fatto salire una bolla di magone, mi sono goduta ogni pagina e, leggendo di Schiavone, mi è venuto in mente che pure io ho una scala di Rotture di Coglioni bella pronta per la condivisione. Così rassicuro chi, leggendo il mio blog ultimamente, mi accusa di essere diventata troppo zen nei confronti della vita, troppo sorridente.

SESTO GRADO – SCALA DI ROTTURE DI COGLIONI SANTISELLIANA

  1. Il barattolo vuoto di Daygum quando pensavi di averne ancora.
  2. Quelli che “ti faccio mangiare il formaggio più buono, la pasta migliore, le zucchine più sane, le ciliegie più rosse ecc. perché le fa mio nonno/zio/padre/fidanzato/amico e vedrai che fino a oggi non hai mai assaggiato niente del genere”.
  3. Calzino corto che si arrotola fino alla punta delle dita mentre cammini.

SETTIMO GRADO – SCALA DI ROTTURE DI COGLIONI SANTISELLIANA

  1. Quelli che baciano con la lingua dura, prendendo a colpi di cazzuola il tuo cavo orale e i tuoi ormoni.
  2. I vestiti perfetti per un’occasione specialissima ritrovati, sporchi, nel fondo della lavatrice.
  3. Quelli che ti chiedono come stai, e che se tu azzardi un “Ho mal di testa/sono stanca/un po’ giù” non ti fanno nemmeno finire di parlare, rovesciandoti addosso tutte le loro magagne fisiche (sempre più dolorose delle tue) e i problemi più complessi di quelli che puoi lontanamente immaginare.
  4. Il film che volevi tanti vedere e che becchi in TV già iniziato da almeno mezz’ora.

OTTAVO GRADO – SCALA DI ROTTURE DI COGLIONI SANTISELLIANA

  1. L’aria condizionata rotta sul pullman.
  2. Le tue canzoni preferite non inserite nella scaletta del concerto che stai aspettando da settimane.
  3. Il piatto caldo al sushi.

NONO GRADO – SCALA DI ROTTURE DI COGLIONI SANTISELLIANA

  1. I miei capelli che s’increspano quando non devono.
  2. I messaggi che non arrivano.
  3. Quelli sudati che incontri per strada e ti baciano, lasciandoti addosso la sensazione di aver appena abbracciato una carpa.

DECIMO GRADO – SCALA DI ROTTURE DI COGLIONI SANTISELLIANA

  1. L’ultima pagina di un libro che ti ha preso il cuore.
  2. Quelli che salgono su pullman/tram e si bloccano all’ingresso, lasciandoti immobile e pronto alla bestemmia.
  3. I chilometri che ti separano da persone che vorresti nelle immediate vicinanze, che ti mettono nel raggio d’azione di chi invece vorresti sapere residente in un altro sistema solare.
  4. I ricordi-zavorra.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...