Rotolando verso Sud – giorno 5, Pompei

Ce lo aveva consigliato Teresa, la nostra consulente campana: a Pompei e sul Vesuvio si va quando le previsioni dicono che fa fresco, altrimenti più che una gita diventa un martirio.

Per cui, quando abbiamo visto i nuvoloni, abbiamo fatto una riunione triadesca, deliberando il Vesuvio come tappa della nostra giornata. Sulla guida leggiamo che i pullman che portano fino a ridosso della bocca partono da Pompei e da Ercolano. Noi scegliamo Pompei, che sulla carta sembra più facile da raggiungere con metro e trenini e varie. Chiamo il sevizio pullman che mi conferma il prezzo, la partenza ogni ora e il posto dove avrei trovato il pullman: proprio vicino alla stazione, via Villa dei Misteri. Nel frattempo i nuvoloni hanno cominciato a lasciarsi andare, inondando la città e lasciandoci sfaccendate sulle poltrone, per tutta la mattinata, tanto che abbiamo valutato di dedicarci alla città, ai musei, nel caso avesse continuato a piovere.

E invece…

Invece a un certo punto ha smesso di diluviare, e noi siamo scese con acqua e viveri nello zaino, felici della brezza. Che nel giro di 20 minuti ha lasciato spazio al sole che, quando siamo scese a Pompei, si era trasformato in una fornace. Sudate ma in orario per la navetta delle 15 per il vulcano. Navetta che, alla stazione di Pompei di via Villa dei Misteri, alle 15 ancora non si vedeva. Chiamo il numero della ditta, mi confermano che il pullman è parcheggiato. Io non lo vedo.

“Ma voi state allo spiazzo della stazione?”

“Sì, proprio davanti e non vedo il pullman”

“Ma alla stazione Pompei Scavi? Via Villa dei Misteri?”

“Così c’è scritto, quella”.

“Lo vedete il campeggio Zeus?”

“No”

“…”

“Pronto?”

“Signo’, mo voi state alla stazione ferroviaria. Invece il pullman parte da quella della Circumvesuviana”.

“Bene, dove si trova la stazione della Circumvesuviana?”

“Sta a due chilometri. Lontanuccio a piedi. È che io mi pensavo che voi sapevate”.

“No, io non sapevo”.

Cosa si fa quando non sai come raggiungere quella leggenda metropolitana rappresentata dalla Circumvesuviana e non vai al Vesuvio? Visiti gli scavi di Pompei.


Mentre percorriamo il tragitto mangiamo un gelato mega gigante (il gusto Benvenuti al Sud mi ha fatto tornare il sorriso: pistacchio e mandorla insieme) e compriamo un cappello a testa nel negozio di un ex programmatore che si è messo a vendere oggetti etnici a Pompei. Altre due bottiglie di acqua gelata (come suggerito anche dal buon Luca) e si parte.

Siamo state dentro 4 ore e ho visto:

– pavimenti a mosaico da rimanere incantati;


– coppie con o senza figli che sclerano a ogni angolo per caldo/fatica/stanchezza;

– giapponesi in tacchi cadere a ogni angolo;

– uomini interessati solo al Lupanare;

– donne che cercavano come forsennate l’Orto dei fuggiaschi;

– Alice commossa davanti il corpo di una mamma e della sua bambina abbracciate mentre la lava le copriva;

– le antenate delle strisce pedonali, in rilievo rispetto la strada, isole su cui i pedoni saltavano dall’altro lato della strada;


– il calco di un uomo che aspettava la morte accovacciato come un bambino, con le mani sul viso (difficile nascondere l’emozione che mi ha provocato);

– almeno 7 cani randagi, per ciascuno dei quali Micol ha trovato un nome ed elargito taralli;

– domus splendidamente decorate e guide felici di raccontartele;


– Alice emozionata davanti ai solchi creati dai carri sui lastroni delle strade;


– Micol affascinata, ogni secondo della gita.

Poi alle 19.30 ci hanno buttate fuori, da tutt’altra parte del posto in cui siamo entrate.

Proprio davanti… la leggendaria stazione della Circumvesuviana.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...